La Proposta di Acquisto Immobiliare

21/01/2019

LA PROPOSTA DI ACQUISTO IMMOBILIARE

Articolo 1326 e seguenti del Codice Civile

La proposta di acquisto immobiliare e’ lo strumento, utilizzato prevalentemente dalle agenzie immobiliari , che permette di portare a buon fine le trattative immobiliari tutelando tutte le parti.

La proposta contiene:

  • I dati personali della parte proponente;
  • La descrizione e individuazione dell’ immobile oggetto di proposta;
  • Prezzo di acquisto offerto e condizioni di pagamento;
  • Efficacia della proposta d’ acquisto, ovvero il tempo in cui la proposta e’ irrevocabile;
  • Consegna dell’ immobile in caso la proposta venga accettata dalla parte venditrice;
  • Informazioni relative all’ atto notarile, tempistica e notaio scelto per stipulare l’ atto definitivo di compravendita (il notaio viene scelto dalla parte acquirente);
  • Accettazione della proposta;
  • Incarico di mediazione, parte relativa alla provvigione pattuita nel caso in cui la trattativa vada a buon fine.

La proposta viene formalizzata tramite un modulo prestampato, depositato presso la Camera di Commercio.

E’ opportuno allegare:

  • Un titolo di deposito, solitamente un assegno bancario, postale o circolare intestato al venditore. L’ assegno viene trattenuto fiduciariamente dall’ agente immobiliare sino a che la parte proponente non ha conoscenza dell’ accettazione della proposta stessa.
    Nel caso in cui la proposta venisse rifiutata e le parti non dovessero trovare un accordo proficuo l’ agente immobiliare e’ tenuto alla restituzione del titolo.
  • Eventuali allegati contenenti clausole sospensive, che permettono alla parte proponente di tutelarsi relativamente al reperimento della documentazione o alla richiesta di finanziamento sotto forma di mutuo ipotecario.

Nel momento in cui viene formalizzata la proposta, quest’ ultima viene presentata all’ attenzione della parte venditrice, la quale ha tre possibilità:

  • Accettare l’ offerta;
  • Fare una contro-offerta;
  • Rifiutare l’ offerta.

Nel primo caso la parte venditrice firmerà il modulo per accettazione , accettazione che verrà comunicata alla parte proponente.

Una volta comunicata l’ accettazione la proposta avrà effetti obbligatori per entrambe le parti che diverranno: Promittente Venditore e Promittente acquirente.
A questo punto la proposta diverrà una “Promessa di compravendita” e il proprietario potrà incassare l’ assegno allegato in fase di formalizzazione, salvo accordo diverso tra le parti.

Nel secondo caso la  parte proponente e’ libera di accettare la contro-offerta, di rifiutarla o fare a sua volta un ulteriore contro-offerta.

Nel terzo caso  la parte proponente potrà “rivedere” l’ offerta o decidere di valutare un altro acquisto.

L’Agente Immobiliare si occuperà di ogni aspetto, consigliando come impostare la proposta affinché si verifichi un’ accettazione piuttosto che un rifiuto.

Entro 20 giorni dalla conclusione dell’ affare le parti sono obbligate in solido alla registrazione, presso
l’ Agenzia delle Entrate, della proposta di acquisto.

Ai fini di Legge, la proposta di acquisto immobiliare accettata e controfirmata dalle parti diviene
“Contratto preliminare di Compravendita”.

Link approfondimento
Contratto preliminare di compravendita

 

Share

Informazioni sull'Autore

Lascia un commento

Share

Utilizzando il sito in navigazione o scrolling, accetti l'utilizzo dei cookie. - Ottieni maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi